Il cacciatore di aquiloni

aquiloniAmir è nato e vissuto in Afghanistan finchè non è dovuto fuggire insieme al padre in America per rifarsi una vita. Nel suo paese d’origine Amir ha lasciato il ricordo di una colpa che non è mai riuscito a perdonarsi, nonostante ormai siano passati molti anni.

Questo ricordo è legato ad un torneo, a degli aquiloni, a dei bulli e ad Hassan, suo fedele amico…ma solo a senso unico.

Un giorno Amir riceve una telefonata da un amico del padre che lo spinge a ritornare a Kabul perchè ha qualcosa d’importante da comunicargli. L’ormai adulto Amir è quindi costretto a fare i conti con il passato e con i segreti di famiglia e a lottare strenuamente per rimediare in qualche modo al suo colpevole silenzio e, infine, riscattarsi.

COSA NE PENSO IO:

Come al solito Khaled Hosseini ci coinvolge con le sue storie afghane: storie di bambini, di adulti, di segreti, di guerra e di violenza, che ci catapultano in un luogo così lontano da noi per questioni di idee, cultura e tradizioni.

Un bel libro sicuramente, che vuole dare un’immagine positiva di una terra martoriata dalla violenza e dagli estremismi religiosi. Ma l’Afghanistan non è solo quello, è un paese fatto di persone semplici, pulite e generose ed è così che sono i personaggi creati da Hosseini.

VALUTAZIONE: 8,5/10

 

 

 

Annunci

8 thoughts on “Il cacciatore di aquiloni

  1. Essì …. anche dai blog, tanto quelli che son solito frequentare ( fra i quali … il tuo ) ormai hanno messo le ragnatele, e sono terra sconsacrata ! 😐

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...