La donna delle rose

donnaLa tedesca Franca Palmer, donna insicura e soggetta a crisi di panico violente, giunge all’isola di Guernsey.

E’ lì che, per puro caso, conosce Beatrice ed Helene, ormai due anziane signore che convivono nella stessa casa da più di 50 anni. Le due donne non sono legate da rapporti di parentela, ma Helene è stata la moglie di un alto ufficiale nazista che, durante la 2° guerra mondiale, occupò la casa di Beatrice, all’epoca ragazzina sola, ma combattiva e forte.

Attraverso il racconto che Beatrice fa alla sua ospite, seguiamo le vicende risalenti al periodo di guerra: l’occupazione nazista, la crudeltà e l’instabilità  dell’ufficiale tedesco, l’amore segreto di Beatrice, la scarsità di cibo e, soprattutto, veniamo a conoscenza del rapporto d’amore/odio che lega le due anziane donne.

Ma ci sarà un segreto che le due condividono? Perchè si sono sopportate per così tanto tempo?

Ma ad un certo punto la tragedia: Helene è uccisa. Ma da chi? Perchè? E perchè proprio nello stesso giorno in cui è morto il marito cinquant’anni prima?

COSA N PENSO IO:

La storia di Beatrice ed Helene mi è piaciuta molto, mi sono appassionata. Senz’altro è un po’ prevedibile la ragione profonda che le lega da così tanto tempo, tenuto conto dell’insofferenza evidente di Beatrice nei confronti della sua coinquilina, ma è comunque una storia gradevole da seguire.

La fine è, invece, decisamente deludente. Pone così tanti interrogativi da incuriosire notevolmente, per poi scadere nell’ovvio.

VALUTAZIONE: 5,5/10

 

Annunci

7 thoughts on “La donna delle rose

  1. @Charlotte Link ?!?
    E chi sarebbe costei ??? 😯
    Una procacciatrice d’ affari ?!?
    O una ristoratrice a menù, e prezzo, fisso ?!?
    Una variante del gioco dell’ oca ?!?
    Ah …. benedetta @Lectry, cento ne fai, cento ne pensi ! :mrgreen:

  2. Ehi @Lec … che bello il cappellino viola della dama in copertina : non trovi che sembra un vaso di rose ( visibilmente finte ) viola ?!? 😯
    Vabbè … rose “viola” non si sono mai viste, ma non vuoi concedere all’ autrice un pizzico di “licenza letteraria” ???
    Sine ???
    Gliela concedi anche se nel finale del suo libro t’ ha fatto correre il rischio di frantumarti la mascella a furia di sbadigliare ?!? 😯
    BBBRAVA ! :mrgreen:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...