Nanà

nanàNella Francia di fine Ottocento Nanà, una giovane donna di umili origini, sta per diventare la stella del teatro delle Variétés. Nanà non sa né cantare, né ballare, ma ha dalla sua parte tanto di quel fascino e un corpo così perfetto, che gli uomini non possono che adorarla!

Nanà, nonostante la giovane età, ha già un bambino da mantenere, ma che è affidato alla zia. Nanà non ha alcun istinto materno, ma per raccogliere un po’ di soldi, non disdegna la vendita del proprio corpo. Ma è grazie alla visibilità che le dà il teatro, che pian pianino riesce a  farsi mantenere dagli uomini più ricchi di tutta Parigi.

Gli uomini al suo cospetto diventano tanti zerbini che amano farsi calpestare e usare senza ritegno.

Ma è il conte Muffat a cui spetta l’onere più grande. Sarà lui a mantenerla nel lusso per anni e anni e a sopportarne capricci e amanti. Per lei ignorerà anche i propri valori religiosi e i doveri familiari fino all’ultimo estremo e tragico momento…

COSA NE PENSO IO:

Beh, la prima cosa che viene in mente dopo aver letto l’ultima riga di questo lungo romanzo è: “Audace per l’epoca!”.

Il libro è ottimo, ma ci sono decisamente troppi personaggi e alcuni dai nomi simili. All’inizio si fatica a seguire quelle scene corali dove tutti interagiscono nello stesso momento e sembrano sovrapporsi in un unico miscuglio di voci.

Credo che lo avrei apprezzato ancora di più, se l’autore si fosse limitato nei personaggi e nei dettagli.

VALUTAZIONE: 7,5/10

Annunci

11 thoughts on “Nanà

  1. Cos’ è … invidiosa di quella bellezza, perfetta, di @Nanà ??? 😯
    Ma guarda che, ogni donna, è in sè bella come, e forse di più, di quella mitica ammaliatrice di uomini ! 🙂

  2. Beh … in prima battuta, una donna è portata, per natura, ad invidiare un’ altra donna che abbia un corpo perfetto …. insomma una bellezza ammaliatrice . Poi, se l’ invidiosa riflette e si legge dentro, scoprirà che anche lei a modo suo è bellissima, e l’ invidia si dilegua !

  3. Parli per te ??? 😯
    E allora, anche nel tuo caso, NON E’ ILLOGICO, poichè Tu, come lettrice accanita, usi immedesimarti nei personaggi fino a renderli “vivi e palpitanti” ! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...