Tre uomini in barca

barcaCome suggerisce il titolo, tre inglesi, per distrarsi da una sorta di depressione, decidono di cambiare aria. Dopo qualche discussione sulla destinazione, i tre decidono di intraprendere una gita in barca sul Tamigi.

Capitolo dopo capitolo assistiamo alle avventure e disavventure di questi strambi ometti….

COSA NE PENSO IO:

Anche qui mi attirerò maledizioni e insulti, ma non capisco cosa ci sia di così divertente, da considerarlo il top dei romanzi umoristici.

Non c’è una trama, e questo lo trovo già fastidioso. Gli episodi che dovevano divertirmi mi hanno solo strappato un sorriso stiracchiato…E in più, ammetto, che ha avuto, su di me, una specie di effetto camomilla nelle mie serate insonni. Ho faticato parecchio ad arrivare alla fine, l’ho fatto solo perchè non mi piace lasciare i libri a metà.

Salvo solo il cane Montmorency. Una forza della natura!

Non credo che il genere umoristico sia adatto a me. Probabilmente non sono dotata del giusto British sense of humor !

VALUTAZIONE: 4/10

Annunci

6 thoughts on “Tre uomini in barca

  1. Nè maledizioni, ti attirerai, e neppure insulti !
    Poichè, sui gusti personali …. NON DISPUTANDUM EST !!!
    Ma … non posso non constatare quanti e quali danni sta provocando nei lettori/lettrici in plastica ( che comunque sborsano quattrini … per farlo ) il leggere di tutto e di più senza alcuna ragione plausibile ! 😐

    • Secondo me è solo questione di gusti. A me non piacciono i libri umoristici, soprattutto in questo momento della mia vita. Non amo i libri che non seguono un filo logico, che non hanno una trama da seguire, che sono eccessivi nelle descrizioni o che si rivelano ripetitivi o troppo “logorroici” (passami il termine, anche se non adeguato per un libro).
      Amo i gialli dove c’è un colpevole da scoprire o una bella e complessa indagine da seguire, mi piacciono le saghe familiari e, a volte, quando l’umore non è al top, qualche storia light che non richiede troppo impegno e mi permetta di evadere con la mente.
      Però in ogni libro cerco coerenza, logica e finali probabili. E non mi importa chi li abbia scritti, anzi quelli nati da autori famosi, sono quelli da cui mi aspetto di più e che fanno presto a deludermi 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...