I delitti della Rue Morgue

rueSiamo nella Parigi ottocentesca. La voce narrante ci parla di un certo Monsieur Dupin e della sua abilità nel comprendere i piccoli dettagli e nello sfruttare la logica.

I due, per un certo periodo, convivono sotto lo stesso tetto; di giorno si dedicano agli studi e alla scrittura, di notte vanno in giro per i vicoli della capitale francese.

Una notte, durante questa convivenza, Parigi viene scossa da un barbaro duplice omicidio. I giornali raccontano di urla terribili che hanno spezzato il silenzio della notte e della morte di due donne, madre e figlia.

Molte persone sono state interrogate dalla polizia, ma non c’è alcun indizio che possa rivelare alla polizia l’identità dell’assassino. La polizia, quindi, brancola nel buio, anche perchè i testimoni raccontano di aver sentito due voci sconosciute senza riuscire a concordare sulla nazionalità di una di esse, e poi non sembrano esserci vie di fuga.

Monsieur Dupin affianca la polizia e, dopo un semplice sopralluogo nella casa del delitto, è in grado di svelare l’enigma…

COSA NE PENSO IO:

L’autore è senz’altro di tutto rispetto, ma questo giallino è un po’ scolorito.

Fino ad un certo punto si legge volentieri, si segue il ragionamento di Dupin, ci si incuriosisce e ci si affretta a leggere per scoprire l’identità di questo crudele assassino.

Ed è a quel punto che ti chiedi: “Non avrebbe, il famoso Edgar A. Poe, potuto escogitare qualcosa di più plausibile e scegliere un assassino meno improbabile?”

VALUTAZIONE: 4/10

Annunci

5 thoughts on “I delitti della Rue Morgue

  1. Il voto che hai dato a questo famosissimo ‘romanzo poliziesco’ … e quindi in pratica a @Edgar Allan Poe, mi fà seriamente riflettere su quanti danni provochino, le cattive letture e il NON gratuito e-buc, sulle facoltà di critica dei lettori, e quindi anche su di te, @Lectry cara …. che pure sei un’ appassionata lettrice .
    Ma, ahitè, infognandoti in e-buc, e cioè prendendo il tutto e di più che questo sistema propina NON gratuitamente, ricadi anche Tu in una progressiva, ed inevitabile, perdita di qualità critica …. oltre che del godimento di una lettura frutto di una scelta personale per i più svariati motivi .
    Dare il voto di 4/10 al romanzo …. è davvero una cosa scellerata, credimi ! 😦

  2. Pingback: Il mistero di Marie Roget | LE MIE LETTURE IN EBOOK

  3. Pingback: I Maestri del Giallo | LE MIE LETTURE IN EBOOK

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...