La chiave del tempo

chiaveLa storia si apre negli Stati Uniti dove vivono le gemelle Julie e Janice Jacobs. Le due ragazze hanno perso la madre in un incidente stradale a Siena quando erano molto piccole e sono state accolte dalla zia Rose, ricca e aristocratica signora.

Alla morte di zia Rose le due ragazze ricevono una strana eredità: Janice diventa la proprietaria dell’immensa residenza nella quale le tre donne hanno vissuto, mentre Julie riceve dal fedele giardiniere Umberto, una lettera della zia nella quale le svela di essere in realtà Giulietta Tolomei, cioè la discendente della Giulietta narrata da Shakespeare.

Dalla stessa lettera Julie apprende che la madre e il padre avevano iniziato molti anni fa una ricerca sui due amanti Shakespeariani scoprendo che erano davvero vissuti a Siena nel 1340 e che i loro nomi erano Romeo Marescotti e Giulietta Tolomei. La madre aveva nascosto un tesoro nel caveau del Monte dei Paschi di Siena e questa sarebbe stata la sua vera eredità.

Giulietta va, quindi, a Siena e si mette alla ricerca di questo misterioso tesoro.

Una ricerca che si rivelerà pericolosa e che porterà alla luce mille segreti di famiglia.

COSA NE PENSO IO:

Io ho trovato la storia molto carina e l’idea del legame tra Julie e la Giulietta del ‘300  e il ripetersi delle stesse situazioni nella Siena di oggi, molto originale.

Inoltre c’è una giusta dose di mistero e colpi di scena che rimettono spesso tutto in discussione.

VALUTAZIONE: Non sarà alta letteratura, ma io attribuisco un bell’ 8/10

 

Annunci

7 thoughts on “La chiave del tempo

  1. @Lectry … ehm … posso esprimermi ‘in libertà’ ?!?
    Posso ??? 🙂
    Bene !
    Gli esami … non finiscono mai, è verissimo …. ma anche siffatte letture tue mica finiscono mai ….
    EROA ! :mrgreen:
    Quanto agli editori @S.&@K. …. direbbero di te :
    SANTA SUBITO ! 😀

  2. Chissà perchè ?!? 😯
    Perchè hai doti riposte di divinazione … ecco !
    CASSANDRA !!! :mrgreen:

    Postescritto : però …. la bella scrittoressa danese, questa volta poteva mutare almeno gli ingredienti di questa modesta, ennesima frittatona elegantemente sfornata “dalla @S&@K” … non credi ???
    Mettere a friggere @Shakespeare e @Liala, @Dan Brown e @Dumas, @Oriana Fallaci e il Conte di Montecristo non mi sembrano idonei, almeno per come vedo le cose io, a far sì che la frittatona sia più digeribile ! 😐

  3. ” …. Nulla si muoveva in salotto o nella sala da pranzo o sulle scale . Soltanto attraverso i cardini arrugginiti e il legno gonfio per l’ umidità marina brevi aliti di vento, separandosi dall’ insieme ( la casa dopotutto … era sconnessa ), girarono furtivamente gli angoli e si avventurarono in casa . Era quasi impossibile immaginarli, mentre entravano in salotto, interrogandosi e meravigliandosi, giocherellando con un lembo che si staccava dalla carta da parati, chiedendosi : continuerà a pendere ancora a lungo, quando cadrà ? Poi, sfiorando morbidamente le pareti, passarono fantasticando come volessero chiedere alle rose rosse e gialle della carta da parati se sarebbero appassite, e interrogando ( con dolcezza, perchè avevano molto tempo a disposizione ) le lettere strappate nel cestino della carta straccia, i fiori, i libri, tutti aperti a loro ormai, e chiedendo : Erano alleati ? Erano nemici ? Quanto pensavano di poter durare ?
    Così, guidati da una luce casuale che veniva da una stella improvvisamente scoperta, o da una barca vagabonda, o dal Faro, e ricadeva pallida sui gradini e sulle stuoia, quei brevi aliti salirono le scale e andarono a curiosare davanti alle porte delle camere da letto .
    Ma qui, certo, dovevano fermarsi . Qualsiasi cosa possa perire e sparire, quel che giace qui è saldo e sicuro !” …..
    @Virginia WOOLF : UNA GITA AL FARO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...