L’amore coniugale

amore coniugaleI protagonisti di questo libro di Moravia sono Leda e Silvio.

Lui è un aspirante scrittore molto innamorato della moglie. Adora la sua compagnia e la routine che i due hanno costruito all’interno del proprio matrimonio. Per Silvio l’incontro con Leda è stato fondamentale in quanto ha compreso, per la prima volta nella sua vita, cosa significhi essere innamorato di qualcuno!

Leda è al suo secondo matrimonio. Il primo è fallito miseramente dopo poco tempo e, prima di incontrare Silvio, ha avuto diversi amanti. Ma adesso è una moglie perfetta che, pur di permettere al marito di dedicare tutte le energie alla scrittura del suo primo racconto, rinuncia ad avere con lui rapporti intimi.

Ma, arrivato alla fine del racconto, Silvio si troverà faccia a faccia con due verità che non aveva mai nemmeno lontanamente immaginato. Sarà la fine di tutto o un nuovo inizio?

COSA NE PENSO IO:

Nonostante cerchi sempre di leggere di tutto senza farmi condizionare, devo ammettere di non essermi mai accostata prima d’ora alla lettura delle opere di questo autore. Chissà perchè ero convinta che mi sarei trovata di fronte a qualcosa di difficile comprensione che richiedesse parecchia applicazione!

E invece mi sono ritrovata a leggere una bella storia che si conclude con l’intima conoscenza di sé e della persona amata.

La scrittura è scorrevolissima, nonostante la presenza di vocaboli ricercati che arricchiscono la narrazione.

VALUTAZIONE: 9/10

Annunci

4 thoughts on “L’amore coniugale

  1. Qui … te lo confesso ‘spudoratamente’ : tanto mi è antipatico il @Moravia, quanto amo indissolubilmente la sua prima ed ex moglie, la Grande @Elsa Morante !
    Dunque, qualunque cosa dicessi su @Moravia, sarebbe macchiato da questa mia premessa …. dal mio esser prevenuto su di lui, sia come uomo che come scrittore, che mi renderebbe fatalmente di parte ( avversa ) ! 😐
    Ma una cosa comunque, voglio scriverti qui, cara @Lectry … non fosse altro che per compensare la tua alacrità di lettrice accanita, sia in versione anobiana sia in versione personale, una resistenza la tua a “leggere di tutto” che meriterebbe un premio ‘a prescindere’ .
    Sbagliavi, se ritenevi @Moravia uno scrittore “difficile” : egli sa scrivere, ha una naturale attitudine a farlo e a farlo bene ( in genere poi, di qualunque cosa abbia scritto … c’ è sempre al centro del racconto una miriade di “scopate” … di solito tutte associate al piacere di essere uomo, con scarsa, penosa comprensione … se non proprio egoismo maschile, verso le donne ) e risulta quindi assai facile leggerlo .
    Ed anche se la sua ex moglie @Elsa l’ ha surclassato come “Scrittore”, non v’ è dubbio che @Moravia occupi, nella letteratura italiana del ‘900, un posto di assoluto rilievo che, tutto sommato, si merita ! 🙂

  2. Bene, questo mi fa piacere ! 😀
    Se puoi, e se ti va …. leggi LA CIOCIARIA, che è, forse, il suo libro migliore, il più sincero, penso : come ci ricorda la sua ex moglie @Elsa Morante nel suo inimitabile capolavoro LA STORIA, @Moravia dopo l’ 8 settembre del ’43, fuggito da Roma in fretta e furia per evitare di cadere nelle mani dei nazi-fascisti ( lui …, era di origine ebraica e, per giunta, comunista ) che occupavano la città, si trovava in ciociaria con lei, nascondendosi presso parenti qua e là, in una vecchia casa soprattutto dove, a detta di lei, trascorsero i momenti migliori della loro vita coniugale, ed i fatti che narra lui in questo bel libro, scritto col cuore, accaddero realmente !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...