Bianca come il latte, rossa come il sangue

biancaLeo è un sedicenne alle prese con i problemi tipici della sua età: la scuola, i rapporti d’amicizia, il rapporto con i genitori e l’amore.

Ha comunque una caratteristica particolare: attribuisce ai sentimenti un colore ben preciso. Ed ecco che, già dalle prime pagine, noi lettori scopriamo che per Leo il bianco vuol dire paura, mentre il rosso è uguale alla passione.

E rossi sono i capelli di Beatrice, coetanea di Leo che in realtà lui non conosce nemmeno, ma che egli considera  la donna perfetta, parte del sogno che vuole realizzare.

Ma ben presto Beatrice diventerà il simbolo di questi due colori. A causa della leucemia il suo sangue rosso, sarà destinato a diventare bianco.

Questa situazione costringerà Leo a crescere…

COSA NE PENSO IO:

Devo ammettere che mi è piaciuto molto, nonostante qualche pecca nella scrittura.

Leo è un bel personaggio, ricco di buoni sentimenti e di buone intenzioni. Nell’arco di pochi mesi subisce un profondo cambiamento, una grande maturazione pur continuando a rimanere semplice, sincero e vero.

Bellissimo il ruolo svolto in questa crescita dal Sognatore, prof di lettere e filosofia, e dal padre di Leo che sa essere presente, ma non ossessivo.

Certo, la storia è un po’ triste! Ma ci conduce verso tutta una serie di riflessioni sulla vita, l’amicizia e la morte.

VALUTAZIONE: 8/10

 

Annunci

18 thoughts on “Bianca come il latte, rossa come il sangue

  1. Ohibò … @Lectry ! 😯
    La tua solerzia di “lettrice indefessa” – abbandonate le @Madorle, le @Tatiane … le @Petunie e le loro storie artificialmente arabescate, intrecciate e … posso ? … un poco fasulle e monodrome, ineludibilmente mirate al letto dell @eroino 😎 – ti sta portando pian piano verso letture ed autori più che discreti ! 😀
    Un buon libro questo e, pur giovanissimo, un eccellente autore ( ed insegnante di latino e greco nei licei ) questo @D’Avenia, un bel ragazzo semplice e appassionato che, penso, crescerà assai e come scrittore ( vero ) e come persona !
    Concordo quindi col tuo voto !
    Anche se …. ehm … ho un poco nostalgia …. di quelle tue @eroine scombussolate da avvenimenti catastrofici in cui, fra incendi di castelli in Malesia e/o cadute di aerei nelle jungle dell’ Amazzonia, perivano i loro genitori 😯 con conseguente loro affidamento in tenera età a zii o nonni o cognati o cugini, pure abitanti di solito o in castelli o in ville del Sussex, che le scompigliavano, le conturbavano, benedette, miserrime ragazze : inarrendevoli tuttavia …. giacchè puntato il potenziale compagno di sfrenati sogni erotici, potevano, dopo lungo e travagliato vivere …. andarsene finalmente a letto secolui ! :mrgreen:

  2. Eh eh eh eh eh …. 😆
    Il caso, eh ?!? 😯
    Te lo credi Tu … @Lectry !
    Ma – per dirla come il bambino che, nel film L’ ORO DI NAPOLI sta giocando ‘a scopa’ con il conte @De Sica ( che, per la sua passione per il gioco d’ azzardo e l propensione a perder capitali del patrimonio nobiliare, è stato interdetto dalla contessa sua moglie ) e lo sta strabattendo scatenando le ire di costui : “Eh … ‘a carta ‘o sape a chi deve annà” ! :mrgreen:

  3. Oiès …. a seconda dello stato d’ animo in cui ti trovi ! :mrgreem:
    Ma … hai visto quel bellissimo film, L’ ORO DI NAPOLI, tratto dall’ omonimo libro di quel “grandissimo” Scrittore ( con la esse maiuscola ) e nobile Persona che fu @Giuseppe Marotta … e che @De Sica interpretò e diresse, lanciando al mondo la quasi esordiente @Sofia Loren ???
    Spero di sì …. che Tu l’ abbia visto !

  4. Meriteresti, @Lectry cara, per non aver nè letto il bellissimo libro di @Marotta, nè visto l’ altrettanto bel film diretto da @De Sica ( e da lui interpretato insieme a @Totò, @Silvana Mangano, @Eduardo De Filippo e @Tina Pica ) …. “ombrellate in testa” ! 👿
    Sì … ombrellate in testa ‘a gogò’ per te …. se io fossi un maestro severo e senza pietà, ed avessi a cuore la tua cultura ‘per crescere come persona’, oltre che ‘per godere le bellezze della poesia’ sincera, e intendo per poesia quella nuda … quella sfrondata di tutte le stupidaggini che van tanto di moda oggi, così utile per sfornare ‘a tavolino’ pessimi best-seller, così disattesa invece da chi più ne avrebbe bisogno ! 😦
    Questo fu – e continua ad essere per chi ami tantissimo la buona letteratura e la poesia sincera – il grande @Giuseppe Marotta, un cane sciolto non legato nè a partiti politici, nè a chiese, nè al denaro …. uno dei rarissimi Scrittori capaci, come solo nel cinema riusciva a @Charlot, di far ridere a crepapelle fino a contorcersi in terra, e subito dopo suscitare lacrime vere e inaspettate, pensieri di insolita profondità, riflessioni mai banali … il tutto con uno stile rigoroso, costruito con semplicità ma col rispetto assoluto della grammatica e della sintassi, e con un’ ironia inarrivabile …. la stessa a cui tanto somiglia quella del nostro comune amico @Aquilapiucchevedente, ed è uno dei motivi che me lo fanno avere tanto caro !
    Essì …. anche se non ti sei mai affidata a me ‘come allieva’ ( facendo peraltro “benissimo”, poichè a sbagliare da soli c’ è più gusto 🙂 ), ti meriteresti una miriade di ombrellate in testa, amica cara ….
    Ma sono solo un povero @Cavaliereerrante, che erra senza sosta e senza limiti …. e dunque, @Lectry indefessa … che dirti ???
    Contenta Tu … contenti tutti ! :mrgreen:

    • beh non è che possa conoscere tutta la letteratura italiana e mondiale, presente e passata…Cerco di leggere e conoscere il più possibile senza pregiudizi 😉

  5. Ma, se ti riferisci a me … dimmi quando mai io ti abbia detto o consigliato di leggere “tutta la letteratura mondiale” … cosa invece che fai già da sola, leggendo a catena e indefessa di tutto e di più ! 🙂
    Nel corso del nostro “rapporto letterario e di amicizia”, io mi sono permesso di additare alla tua attenzione “alcuni autori” ( non più di una decina di Autori italiani del xx secolo, non più di una decina di Autori stranieri del secolo appena trascorso ) !
    Ma vedo che stai sulla difensiva …. e quindi come dire ?!?
    Non posso che ripetere : contenta Tu, contenti tutti ! :mrgreen:
    @Lettoreerrante, nemico del pessimo e amico dell’ ottimo !
    Ps. Beh … a proposito di pregiudizi, dove sta scritto che non bisogna averne ???
    Se sappiamo che un salumaio è disonesto e ci fornisce inoltre prodotti scadenti che gabella “per ottimi” … il pregiudizio ci salva dalla malaspesa perniciosa … o no ?
    In letteratura, dove volessimo impegnare il nostro tempo a leggere … è pure così !

  6. Eh … questa frase, mica l’ ho inventata io !
    Quindi speriamo che vengano a te “libri come Dio comanda”, no ?
    Tu, però, essi accogliente …. con quelli importanti …. e procurati un bel secchione delle immondizie per quelli che, mascherati da libri, sono invece un insieme di cose raccogliticce trite e ritrite, di riflessioni che non riflettono su niente …. e pure sgrammaticamente confezionati poi, per la serie “der peggijo che nun more mai” ” 😦

  7. Noooooooooooooooo … 😯
    Un altroooooooo ?!?
    Ahò …. che valga la pena di commentarlo, eh ?!?
    Altrimenti …. ho già pronto un bel secchione delle immondizie ! :mrgreen:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...