Il tizio della tomba accanto

tizioOk, dal nome può sembrare che questo libro nasconda una storia macabra, ma non è assolutamente così.

I protagonisti, Desireé e Benny, si incontrano al cimitero davanti alle tombe dei rispettivi familiari (il marito di lei, i genitori di lui). All’inizio si studiano e sono diffidenti, ma poi scatta qualcosa e nasce una storia d’amore.

Ma non è la solita storia sdolcinata. I due sono completamente diversi: Desireé lavora in una biblioteca, è una donna colta e prova rabbia verso il defunto marito, del quale non è mai stata innamorata, mentre Benny è un contadino e allevatore, che lavora 15 ore al giorno.

Stare insieme non sarà facile, lei vuol cambiare lui. Lui vuol cambiare lei.

Riusciranno a vivere questa storia d’amore? Ovviamente non ve lo dico…

COSA NE PENSO IO:

E’ una storia che viene narrata dall’autrice svedese Katarina Mazetti in modo ironico e che spesso strappa un sorriso. Non rappresenta il top della letteratura, ma è scorrevole e piacevole.

E dietro l’ironia nasconde un interrogativo importante: possono due opposti che si attraggono, stare insieme e metter su famiglia?

VALUTAZIONE: 4,5/10

 

Annunci

13 thoughts on “Il tizio della tomba accanto

  1. “Possono due opposti che si attraggono, stare insieme e metter su famiglia” ? 😯
    A domanda, rispondo : SI ! 😀
    Se ciascuno dei due … rispetta i difetti dell’ altro, facendoli diventare virtù !
    Al resto … provvede l’ attrazione …. ehm …. sessuale !!! :mrgreen:
    Voto al libro di Katarina : 5/10

  2. Naaaaaaaaaaaaaaa … ho dato solo uno sguardo al libro qua e là ! 🙄
    E M’ E’ BASTATO !!! 😯
    Comunque … l’ idea non era malvagia, ma non è nelle corde dell’ autrice la vena ironica che, in questa circostanza apparentemente macabra, sarebbe stata moooolto necessaria ! 😐

  3. a me non è dispiaciuto, direi voto 7/10. Certo rientra nei chick lit, quindi non mi aspettavo un capolavoro indelebile, ma nel complesso non è male.

  4. Beh … francamente, questo nuovo abito del blog mi piace, @Lectry, ed a mio avviso t’ assomiglia … con la sua riservata delicatezza, la sua interiore bellezza fatta, a chi la legga da fuori, di cose semplici ( apparentemente … ), essenziali, come un sentiero che conduca, ancorchè talvolta con salite impervie, dritto alla meta agognata ! 🙂
    Un consiglio ?
    Se posso … è questo : vedo che il blog agisce su piattaforma WP, e dunque avrai creato un account su Word Press e Google …. e allora perchè non cambiare il tuo avatar, cara @Lectry, rimettendo nel ripostiglio questo attuale … una scatola celeste a forma di quadrato resa faccia umana, con due occhietti puntiformi spauriti e la punta della lingua che fuoriesce dalla linea della bocca, come a chi sia stato appena messo al collo il cappio di una impiccagione e stia soffocando ?!?!? 😯
    Per me, fra le infinite possibilità di scelta …. il bel volto di @Emily Dickinson, una delle mie Poetesse preferite ( insieme a @Alda Merini, @Saffo e @Lalla Romano … ) una grande lettrice ed una ancor più grande donna ed anima romantica, sarebbe per te l’ ideale, amica mia, ma qualunque altra immagine sarebbe di certo migliore dell’ attuale ! 😀

  5. Tu chiamala una “divertente faccina” …. che però è una “facciona” !
    A me invece sembra, con quell’ aria spaurita e quella punta di linguetta che fuoriesce dalla bocca come se il cappio intorno al collo stia soffocando e già l’ impiccanda emette un rantolo, la facciona di una lettrice che, con un revolver puntato sulla sua tempia, un feroce sadico senza pietà …. stia obbligando a leggere per la seconda volta “Va dove ti porta il cuore” ! 😯

  6. Oh … a te piace ?!? 😯
    E allora … ehm … perchè adesso vedo sul monitor, come tuo nuovo avatar, una stella rosastra con gli occhi fuori dalle orbite, la bocca enorme rigidamente spalancata … da cui spunta, emerso dal nero della gola, un misero dentino ???
    Beh … de gustis non disputandum est ….. e quindi contenta Tu contenti tutti …. però, a questa stella atterrita che è il tuo nuovo avatar … vogliamo smetterla di minacciarla coll’ intimargli, pistola alla sua tempia, che “deve” rileggere Va dove ti porta il cuore ?!? 😐
    Eh … non lo dicevano anche i nostri antenati ? Parcere victis et debellare superbos, e allora liberiamo questa povera ‘stella-avatar’ da quell’ incubo di rilettura … e chissà ? ….. forse le tornerà a brillare un sorriso ! :mrgreen:

  7. Pingback: Tomba di famiglia | LE MIE LETTURE IN EBOOK

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...